Ultime News

Da Carlopoli a Palmi – Frazioni e Rioni di una grande ed antica Città

Da Carlopoli a Palmi – Frazioni e Rioni di una grande ed antica Città

Ha belle case, e chiese notevoli per buon gusto e magnificenza; larghe e diritte strade che vanno a terminare ad una piazza detta del mercato.

Tratto dal Dizionario topografico dei comuni compresi entro i confini naturali dell’Italia, 1864

La più antica pianificazione della città ad oggi conosciuta fu fatta per opera del duca di Seminara Carlo Spinelli, a seguito della distruzione della città avvenuta nel 1549 per mano del corsaro turco Dragut Rais. Il centro abitato venne ricostruito e fortificato nello stesso luogo ove era ubicato prima della devastazione, assunse una forma rettangolare e fu circondato da alte mura ai cui estremi sorsero quattro imponenti torri anch’esse quadrate e attaccate alle stesse. La data di questa ricostruzione è, probabilmente, il 1565 e l’unica immagine, pervenuta ai giorni nostri, della suddetta fortificazione è data dalla medaglia che venne coniata per l’evento. Retrostante la nuova città fortificata, chiamata Carlopoli, probabilmente dovette sorgere ancora l’insediamento urbano preesistente alla ricostruzione,  poiché tra il 1566 ed il 1567 la toponomastica cittadina riporta i nomi di oppidum e di Palma nunc Carlopolis.

L'ampliamento della città oltre le mura, a partire dal XVII secolo.

Di seguito viene riportato l’elenco dei quartieri e rioni del centro abitato di Palmi, comprese le contrade e località anticamente costituenti centri storici minori e oramai inglobate dal centro principale in un unico agglomerato urbano:

Rioni e suddivisioni di Palmi

  • Affaccio;
  • Centro Storico;
  • Cittadella;
  • Calvario;
  • Cola di Reggio;
  • Rione Palumbo;
  • Croce Rossa;
  • Ferrobeton;
  • Contrada Garanta;
  • Palmara;
  • Rione Ajossa;
  • Rione Impiombato;
  • Rione Mauro;
  • Rione Pille;
  • Rione Saffioti;
  • Contrada San Gaetano;
  • San Giorgio;
  • Contrada San Leonardo;
  • Spirito Santo;
  • Trodio;
  • Zona 167.

Il territorio comunale di Palmi con le sue frazioni

Di seguito viene riportato l’elenco delle frazioni, contrade e località, costituenti centri abitanti a sé stanti rispetto al centro abitato principale:

  • Forcanello;
  • Girone;
  • Marina di Palmi (o Marinella);
  • Monte Sant’Elia;
  • Palmi Scalo;
  • Pietrenere;
  • Pontevecchio;
  • Contrada Ciambra;
  • Contrada Prato;
  • Contrada Prato Superiore;
  • Contrada San Filippo;
  • Contrada San Miceli;
  • Scinà;
  • Taureana di Palmi (con le relative contrade Traviano, San Fantino, Cupola, Pirara e Casa Cantoniera);
  • Tonnara di Palmi;
  • Contrada Vitica.

Va segnalato però che, secondo l’Istat, nel territorio comunale vi sono solamente due nuclei abitati separati da quello principale, che sono la contrada Ciambra e Sant’Elia. Pertanto secondo l’istituto tutte le altre frazioni, tra le quali Taureana ed il Lido di Palmi, sono da considerarsi come quartieri di un unico agglomerato principale poiché unite a quest’ultimo da varie direttrici, come la strada statale 18 Tirrena Inferiore o le strade provinciali. Inoltre lo statuto comunale non prevede nessuna frazione ufficiale.

Foto in evidenza: Disegno di Antonio Minasi, del 1779, intitolato “Prospetto del Faro di Messina, riviera di Scilla-Costiera di Parma, e spiaggia di Gioia”.

Da Carlopoli a Palmi – Frazioni e Rioni di una grande ed antica Città Reviewed by on .
4.15

Recensioni sulla Città di Palmi

Viabilità 90%
Parcheggio 71%
Verde pubblico 85%
Bellezze naturali 95%
Ospitalità 88%
Servizi 68%
83%
Palmi sorge sul mar Tirreno, a ridosso delle pendici del Monte Sant'Elia, su di un terrazzamento che sovrasta un tratto di Costa Viola. Devo considerare Palmi come posta in una situazione così particolare da essere difficilmente concepita dall'immaginazione umana, in quanto è al di là della possibilità di un disegno » « Devo considerare Palmi come posta in una situazione così particolare da essere difficilmente concepita dall'immaginazione umana, in quanto è al di là della possibilità di un disegno » Keppel Richard Craven, A tour through the southern provinces of the kingdom of Naples, 1821

User Rating:

99%
(957 votes)
Viabilità
Parcheggio
Verde pubblico
Bellezze naturali
Ospitalità
Servizi
Palmi sorge sul mar Tirreno, a ridosso delle pendici del Monte Sant'Elia, su di un terrazzamento che sovrasta un tratto di Costa Viola. Devo considerare Palmi come posta in una situazione così particolare da essere difficilmente concepita dall'immaginazione umana, in quanto è al di là della possibilità di un disegno » « Devo considerare Palmi come posta in una situazione così particolare da essere difficilmente concepita dall'immaginazione umana, in quanto è al di là della possibilità di un disegno » Keppel Richard Craven, A tour through the southern provinces of the kingdom of Naples, 1821

User Rating:

4.9/5
(957 votes)
90%
Viabilità
71%
Parcheggio
85%
Verde pubblico
95%
Bellezze naturali
88%
Ospitalità
68%
Servizi
83%
Palmi sorge sul mar Tirreno, a ridosso delle pendici del Monte Sant'Elia, su di un terrazzamento che sovrasta un tratto di Costa Viola. Devo considerare Palmi come posta in una situazione così particolare da essere difficilmente concepita dall'immaginazione umana, in quanto è al di là della possibilità di un disegno » « Devo considerare Palmi come posta in una situazione così particolare da essere difficilmente concepita dall'immaginazione umana, in quanto è al di là della possibilità di un disegno » Keppel Richard Craven, A tour through the southern provinces of the kingdom of Naples, 1821

User Rating:

99%
(957 votes)

 

Articolo curato da:

Rocco Balzama

Ethical & Growth Hacker | Blogger | Developer | Graphic & Web Designer | Consulent IT | Copywriter | SEO Specialist | CEH Certified

Articoli correlati